La grandezza vettoriale si definisce con: a) il modulo, l’unità di misura e il verso Fatta questa premessa vedremo se la pressione rientra nella prima o nella seconda categoria di grandezze. In ogni punto dello spazio si può definire un vettore densità di corrente come numero di cariche elettriche che attraversano in un secondo una superficie di area infinitesima. Infatti la pressione è una grandezza scalare, così come lo sono la massa, il peso, la lunghezza ed altre grandezze. Altervista In effetti il termine potenza viene mutuato dalla Fisica e viene utilizzato ampiamente nel linguaggio comune. La lunghezza di un vettore v G verrà indicata con lo stesso simbolo del vettore ma non in grassetto (o senza freccia sopra), oppure con il simbolo |v G |=v. Ma non è così! mentre quella scalare ha solo modulo. Ad esempio, sono grandezze vettoriali la velocità, l'accelerazione e la forza, ossia tutte quelle grandezze in cui non è sufficiente esprimere un valore numerico per descrivere la grandezza considerata, ma è necessario specificare anche una direzione e un verso. La differenza tra la quantità vettoriale e la quantità scalare è che in una quantità vettoriale, la lunghezza di un vettore rappresenta la magnitudine.La freccia, d'altra parte, mostra la direzione in cui si sta muovendo la magnitudine. P = W / Δ t. mentre la velocità non è una grandezza scalare xk per definirla c'è bisogno di un modulo (l'intensita) Cioé se immagini di prendere la stella di piani passanti per un punto, tagliare il corpo con uno di quei piani e studiare le forze che i due corpi sezionati dal piano si scambiano per unità di area, scopri che dette forze sono dipendenti dal piano di sezione. Grandezze fisiche scalari e vettoriali Appunto di fisica che spiega la differenza tra queste due grandezze fisiche e le caratteristiche di una grandezza fisica vettoriale. • Spostamento, velocità: grandezze vettoriali . Quanto veloce ? Le differenze tra la quantità di vettore e la quantità scalare … Che cos'è una grandezza VETTORIALE? La guida di fisica sulle grandezze scalari e vettoriali: quali sono e differenze. Abbiamo visto che esiste una grandezza vettoriale, il vettore campo elettrico, che dipende esclusivamente dalla carica generatrice, e non dalla carica di prova. Allo stesso modo anche una percentuale è una grandezza scalare anche se non è accompagnata da alcuna unità di misura, infatti è un NUMERO PURO. Traslando il vettore nello spazio (senza cambiare orientamento) questo avrà lo stesso significato fisico. Risposta alla domanda una grandezza scalare, moltiplicata per una grandezza vettoriale, da come risultato . Infatti la pressione è una grandezza scalare, così come lo sono la massa, il peso, la lunghezza ed altre grandezze. 11. D'altra parte, la quantità vettoriale implica la quantità fisica che comprende sia la grandezza che la direzione.. La fisica è una scienza basata sulla matematica. Una grandezza scalare è completamente definita dalla sua misura (con l'unità di misura). Permalink. Il lavoro è una quantità scalare. dove P è la potenza del sistema, W il lavoro eseguito dal sistema, Δ t il tempo necessario per compiere tale lavoro. Per definire una grandezza scalare si deve conoscere: a) il valore e l’unità di misura. In questa grandezza è presente l'intensità scalare (100 km/h), la direzione (nord-sud) e … Le grandezze vettoriali, diversamente dalle scalari, non sono indicate solamente da un numero (detto MODULO o INTENSITÁ, essere devono avere anche una DIREZIONE e un VERSO. c) eseguire la somma scalare dei due vettori. non è rilevante o è univocamente determinata. Le grandezze scalari sono grandezze che per essere descritte hanno bisogno unicamente di un valore numerico, senza bisogno di specificare direzione e verso; la somma di grandezze scalari è la somma di numeri. Semplicemente perchè le proprietà di tale grandezza sono definite da un solo numero reale. La forza invece non è una grandezza scalare. E’ possibile individuare anche una grandezza scalare che sia indipendente dalla carica di prova q, e tale grandezza si definisce a partire dall’energia potenziale. scusate se la domanda può sembrare un pò ingenua. Le grandezze fisiche possono essere classificate in scalari e vettoriali. - la densita' di corrente e' il campo vettoriale tale che il suo integrale di superficie su una superficie S al tempo t sia uguale alla corrente attraverso S al tempo t, quindi e' una grandezza vettoriale per definizione. Il momento di una forza o momento torcente è una grandezza fisica di tipo vettoriale (grandezza vettoriale) che causa la rotazione di un corpo rigido. Per definire univocamente una grandezza scalare è quindi sufficiente indicare un valore numerico accompagnato dalla relativa unità di misura (la lunghezza di un intervallo di tempo è pari a 5 secondi, la temperatura di una stanza è di 20 °C ecc. In fisica, una grandezza vettoriale è una grandezza che è descritta dal punto di vista matematico da un vettore e rappresentata come un segmento orientato. La potenza di un sistema fisico è uguale al rapporto tra il lavoro compiuto dal sistema e l'intervallo di tempo necessario per compiere tale lavoro. Può accadere infine che più vettori formino una linea spezzata chiusa, come in una serie di spostamenti che riportino al punto di partenza; in tal caso la somma di vettori, ognuno dei quali è diverso da zero, è un vettore nullo. Ma … A differenza delle grandezze vettoriali, non è pertanto sensibile alle dimensioni dello spazio, né al particolare sistema di riferimento o di coordinate utilizzato. Nel Sistema Internazionale la pressione si misura in pascal (Pa) che è definito come la pressione che si ottiene quando una forza di intensità pari a 1 N (newton) agisce perpendicolarmente su una superficie di 1 m2 (metro quadrato). Riepilogo: 1. Il dubbio se la pressione sia una grandezza scalare o una grandezza vettoriale, nasce dal fatto che nella definizione di pressione si parla di forza che, come è noto, è una grandezza vettoriale; pertanto, verrebbe da pensare che la pressione sia anch'essa una grandezza vettoriale. Per comprendere il concetto di pressione consideriamo una forza che agisce su una superficie: la pressione è definita come il rapporto tra il modulo della forza perpendicolare alla superficie e l'area della superficie. Il dubbio se la pressione sia una grandezza scalare o una grandezza vettoriale, nasce dal fatto che nella definizione di pressione si parla di forza che, come è noto, è una grandezza vettoriale; pertanto, verrebbe da pensare che la pressione sia anch'essa una grandezza vettoriale. e perchè la maase per l'accelerazione danno luogo ad una grandezza scalare? Osservazione. Mentre studiamo fisica, passiamo attraverso una serie di concetti e nozioni, che si basano sulla matematica. Consideriamo una forza F (forza dell’atleta) il cui punto di applicazione (sul pedale) è ad una distanza r (lunghezza pedivella) da un generico punto O (perno centrale) . La potenza è una grandezza scalare che misura la rapidità con cui una forza compie un lavoro. • Massa, lunghezza, temperatura: grandezze scalari . Esso è dato dal prodotto dell'intensità della forza applicata ad un corpo per la componente dello spostamento nella direzione della forza. Per spazio vettoriale possiamo assumere un spazio cartesiano … Appurato che la pressione è una grandezza scalare, viene da sé che la pressione risponde a tutte le caratteristiche proprie delle grandezze scalari, come ad esempio il fatto di poter essere sommate algebricamente. La potenza in Fisica (detta anche potenza fisica, simbolo P) è una grandezza legata al concetto di lavoro che fornisce una misura di quanto lavoro viene compiuto in un'unità di tempo.. grandezza fisica G. fisica Qualsiasi ente suscettibile di una precisa definizione quantitativa, quindi di misurazione, che viene introdotto allo scopo di consentire una descrizione quantitativamente precisa di fenomeni fisici e la traduzione in equazioni matematiche di problemi della fisica. La prima si caratterizza per il fatto che è costituita soltanto da un valore numerico e da un'unità di misura. In altre parole, per essere definita vettoriale una grandezza deve avere verso e direzione propri, e la pressione non li ha! Franco 2004-11-12 18:24:45 UTC. Un calciatore, per esempio, può colpire un pallone non solo con diverse intensità, ma anche indirizzandolo in diversi modi. A differenza delle grandezze vettoriali, non è pertanto sensibile alle dimensioni dello spazio, né al particolare sistema di riferimento o di coordinate utilizzato. Come bisogna procedere per convertire un valore di pressione. In parole povere basta indicare l'intensità su di una scala (watt) per definire la potenza non necessitando qundi come nel caso delle grandezze vettoriali, di altri parametri: modulo, direzione e verso. La lunghezza di un vettore è una grandezza scalare. La forza è una grandezza vettoriale e per essere definita è necessario precisare: l’intensità o modulo (il numero 2. b) il modulo e la direzione. la grandezza vettoriale ha una direzione e un verso e modulo. Privacy Policy. Inoltre, la descrizione di una grandezza vettoriale può essere completata, quando necessario, … che ha attraversato S fino al tempo t, quindi e' la derivata di uno scalare ed e' uno scalare. Rileggendo la definizione di pressione si parla di modulo della forza, inoltre la forza è considerata perpendicolare alla superficie e quindi direzione e verso sono già definiti nel momento stesso che si parla di pressione. La pressione in un solido è un tensore. Una grandezza vettoriale è descritta da un numero scalare reale detto intensità (o modulo), una direzione e un verso. Per la seconda domanda: non credo che sia ben posta, cos'è esattamente la "forza causata per l'aumento di temperatura in un volume"? Se un uomo vuole spostare una macchina impiega un tot di tempo per compiere il lavoro, se invece molti uomini spingono la stessa macchina eseguono lo stesso lavoro ma in tempo minore. E' facile capire che percorrendo 600 km da Roma in linea retta ci si può trovare in qualsiasi punto di una circonferenza di centro Roma e raggio 600 km. 1. d) la direzione, il verso e l’unità di misura . Infatti per definirla non è sufficiente il dato numerico. La somma di due grandezze vettoriali e la cui direzione sia diversa è data dal vettore + che parte dall'origine di arrivando alla punta di . 1. grandezza che non può essere pienamente descritta da una sola quantità numerica, ma da un insieme di valori. Una grandezza vettoriale viene indicata con una lettera sormontata da una freccia o da un segmento. Il motivo è che lo spostamento è una grandezza vettoriale, mentre la distanza è una grandezza scalare. Il vettore risulta quindi opposto a . b) eseguire la somma vettoriale di uno con l’opposto dell’altro. In fisica esistono due tipi di grandezze: quella scalare e quella vettoriale. La potenza è una grandezza scalare che misura la rapidità con cui una forza compie un lavoro. La potenza di un sistema fisico è uguale al rapporto tra il lavoro compiuto dal sistema e l'intervallo di tempo necessario per compiere tale lavoro. In fisica, una grandezza scalare è una grandezza che viene descritta unicamente, dal punto di vista matematico, da un numero reale, detto anch'esso scalare, spesso associato a un'unità di misura. moto rettilineo) la velocità può essere interpretata anche come grandezza scalare. Quando leggiamo il simbolo di queste grandezze senza la freccetta sopra, vuol dire che di tale grandezza non stiamo considerando ne il punto di applicazione, ne la direzione, ne il verso, ma consideriamo solo il suo modulo, cioè il valore numerico con unità di misura.